RUSSIA-SCIE

Ovvero se ascolti i TG sei uno schiavo del sistema, ma se dicono quello che vuoi sentirti dire è vangelo!

C’è un video che gira su Facebook e altre piattaforme, che dimostrerebbe al mondo che le scie chimiche siano una realtà e la Russia ne sia padrona. Per chi ha seguito tutti i nostri articoli riguardanti le scie chimiche questo può suonare un po’ strano, di solito i russi sono i buoni e i cattivi sono gli USA e la NATO, ma guardiamoci il video prima.

Ecco un link su youtube

Ovviamente su Facebook è spacciata come una novità ma sembrerebbe un video risalente al 2007 e comunque su Youtube è stato caricato nel 2010. Siete stati attenti? Sì? No? Non vi suona familiare?

[…] scaricando sulle nuvole un composto fatto di azoto, iodio e argento[…]

Ne parlai tempo addietro quando analizzai i documenti super top secret sui quali i venditori di merda deinformazione cercano di campare da tempo, e nello specifico un testo scritto da un generale dell’Aeronautica Militare italiana che parlava della inseminazione artificiale delle nuvole. Ripeto la stessa cosa che scrissi ai tempi

Il testo parla delle sue osservazioni su questi sistemi ancora pionieristici per far piovere, raccontando i metodi e sostanze utilizzate e i risultati ottenuti in Italia: il temibilissimo sale marino e lo iouduro d’argento; risultati alcune volte soddisfacenti, altre incoraggianti mentre altre volte inconcludenti. Bene, che ha a che fare con le scie chimiche? Siamo ad un bivio logico importante

Il bivio è sempre lo stesso e i complottisti lo imboccano sempre dalla parte sbagliata: il servizio del TG1 non parla di scie chimiche, ma parla dello stesso sistema che esiste da più di 50 anni di inseminazione artificiale delle nuvole. Vi copio la definizione di wikipedia

Con inseminazione delle nuvolesemina delle nuvole o ancora col termine inglese di cloud seeding s’intende una tecnica che mira a cambiare la quantità ed il tipo di precipitazione attraverso la dispersione nelle nubi di sostanze chimiche che fungano da nuclei di condensazione per favorire le precipitazioni.

Il servizio del TG1 è pessimo perché la fa sembrare una cosa nuova e magica, la raccontano come se fosse fantascienza o una cosa incredibile, ma il concetto è molto semplice: non voglio che piova nel punto A, so che le nuvole portatrici di pioggia stanno arrivando dal punto B, le intercetto nel punto C e spargo queste sostanze (tra cui annoveriamo anche il mortale ghiaccio secco) che inducono la formazione delle gocce così pioverà nel punto C e anche se le nuvole arrivassero al punto A non porterebbero precipitazioni. Non mi sembra così difficile.

Per condividere una cosa del genere e fare gli scandalizzati e gridare allo scandalo bisogna ignorare

  • che nel servizio non si parli mai di scie chimiche
  • che non si parli mai di alluminio, bario, batteri, virus, e sciocchezze del genere
  • che si parli specificatamente di argento, azoto e iodio, e che l’utilizzo di queste sostanze sia conclamato e risaputo da decenni
  • che la Russia faccia questo da tantissimi anni in occasione del Victory Day

Ti dicono sempre “Fai le tue ricerche e troverai le risposte”, ma le risposte corrette sono sempre il contrario di quello che vorrebbero far intendere. Infatti anche nel 2013 fu fatta la stessa operazione

Moscow authorities revealed in March they plan to spend almost $4 million to ensure city residents can enjoy two rain-free national holidays in May and June. A notice posted on Russia’s state tender website called on companies to apply for the job to provide “meteorological protection for the city.”

The technique of cloud dispersal, or cloud seeding, dates back to the Soviet era. The substances used can include silver iodide, dry ice and cement powder.

…e incredibilmente…

While Muscovites may benefit from the cloud seeding, residents in areas around the city have reported that practice often pushes any prospective poor weather over them.

Cioè i cieli di Mosca rimangono sgombri, ma chi abita fuori città si ritrova un tempo orribile dato che sopra le loro teste le sostanze spruzzate causano la nucleazione nelle nubi. Lo annunciano mesi prima e non è nulla di nascosto, perchè dovrebbe esserlo? Semplicemente fanno piovere, o almeno ci provano, in un punto prestabilito invece che sperare nel bel tempo dove interessa alle autorità. Questo video ci è stato segnalato su una pagina minuscola a favore di uno specifico partito. Guardando le varie condivisioni, non pochissime, ho notato un bellissimo commento

commento3

 

Già, i Tiggì italiani devono parlare male del nemico russo e difendere gli americani, anche se ne parlano siti russi da anni. L’unica cosa che rasenta la realtà nel quale le persone normali vivono è che i primi tentativi di cloud seeding siano stati fatti negli USA, ma l’amata URSS ne fece sempre largo uso.

Anche oggi i complottisti hanno scoperto l’acqua calda. Grazie di esistere

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!