Ucciso il dottore anti vaccini?

BRADSTREET3

Così titolavano alcuni blog di dubbio gusto nei giorni scorsi, dando ad intendere che Jeff Bradstreet sia stato ucciso.

La cosa al momento è al vaglio degli investigatori, che per ora hanno ipotizzato un suicidio.

Quindi qualsiasi illazione in merito è abbastanza sciocca.

Ma chi era Jeff Bradstreet? Aveva davvero trovato un nesso sensato tra vaccinazioni pediatriche e autismo? No, ed ogni pratica medica che ha fatto passare ai suoi pazienti non è mai stata riconosciuta come valida da alcun ministero della Sanità.

Bradstreet has published some controversial autism research, which implicates vaccines in the causation thereof, in the Journal of American Physicians and Surgeons, which is not indexed by PubMed. This research has concluded that autistic children have a higher body burden of mercury,and that three autistic children have measles virus RNA in their cerebrospinal fluid.This research was originally presented to the Institute of Medicine before they published their report concluding that the evidence favors rejection of a relationship between vaccines and autism.

Il Dott. Bradstreet era un medico ma anche un papà. Medico alternativo, predicatore religioso e papà antivaccinista, dopo che il figlio è stato diagnosticato autistico all’età di 15 mesi. Vi abbiamo già spiegato più volte che è dimostrato che non ci sia correlazione alcuna tra vaccinazioni pediatriche e autismo. Ma a volte la razionalità ha la peggio, e anche il migliore dei papà può perdere la testa e convincersi (per merito magari di amici antivaccinisti – e un po’ sciacalli) che il proprio figlio sia la prova che invece questa correlazione esista. A nulla serve ripetere per la milionesima volta che 1 bambino su 68 negli Stati Uniti (che siano vaccinati o meno poco conta) soffre di un qualche tipo di Sindrome Autistica più o meno pesante.

Non posso dirvi con certezza cosa sia successo al Dott. Bradtsreet, come spiegato sopra finché le indagini non arriveranno alla fine NESSUNO può dire cosa sia successo, quello che vorrei però fare è un ragionamento logico, se avrete voglia di seguirmi per qualche riga.

Chi sostiene che il Dott.Bradtsreet sia stato ucciso perché personaggio scomodo a BigPharma lo fa dando per assodato che ci sia un complotto, di grandissime dimensioni, un complotto che è in grado di pagare migliaia di persone per stare zitte, ma che dico migliaia, milioni. Medici, infermieri, ricercatori, tutti stipendiati per stare zitti…e non solo, anche la polizia.

Si perché Bradstreet è stato trovato ed identificato dalla polizia, che per prima ha detto che si sospetta si sia suicidato. Quindi anche la polizia è sul libro paga, no? Quindi voi avete gente che è in grado di mettere a tacere milioni di persone e cosa fa? Simula un suicidio con un colpo al petto. Ma non facevano prima a simulare il suicidio con un colpo alla tempia? O in qualsivoglia altra maniera. O se proprio vogliamo andare sul sicuro dando fuoco al cadavere?

Ovviamente si. Ma allora è così difficile credere che uno si sia ucciso in questa maniera? No, decisamente no, anzi andando a vedere la letteratura in merito esiste addirittura uno studio su 138 sucidi dove non solo si sono sparati da soli, ma più volte.

Un esempio? Frank Stanford, poeta, si uccise con tre colpi di pistola al cuore. TRE COLPI DI PISTOLA AL CUORE, che uno si dice, beh dai, dopo il primo ci ripensi…e invece no, la sua forza di volontà fu tale che continuò a tenere su il braccio e a sparare finché poté.

Il Dott.Bradstreet era nel mirino dell’FDA, che aveva da poco fatto irruzione nel suo studio, probabilmente perché accusato di testare terapie non approvate su bambini autistici, ma anche su questo per ora regna il silenzio stampa, visto che il caso non è ancora stato chiuso!

Io non posso sicuramente dirvi le cose stanno così, non può nessuno, visto che l’investigazione è tutt’ora in corso. E allora perché ho scritto questo pezzo? È da qualche mese che sono in un gruppo di genitori online, specialmente mamme, sono stato fatto entrare come debunker, per aiutare le mamme (e i papà) a districarsi online tra bufale e allarmismi sui bambini. In pochi mesi mi sono accorto di come alcune di queste mamme pendano dalle labbra di alcuni ciarlatani italioti che qui su Butac conoscete bene, guru dell’antivaccinismo, capacissimi nell’uso del terrorismo psicologico. Queste brave persone hanno indottrinato a tal punto queste mamme che tutte hanno subito creduto al complotto di BigPharma per zittire il dott.Bradstreet, senza mettere in dubbio nulla di quanto le classiche testate antivax gli abbiano raccontato!

maicolengel at butac.it