Vita System

Mi avete segnalato una storia apparsa sul profilo Instagram di una ragazza, un profilo da oltre 50mila follower, quindi quella che potremmo definire una influencer della rete. Non voglio attaccarla direttamente, continuo a credere nella buona fede del messaggio che viene veicolato. Ma voglio farvi capire perché questo tipo di post sia profondamente sbagliato, specie se il pubblico di riferimento sono i giovanissimi.

La storia che viene condivisa riporta questo testo:

Vita System mi ha inviato i suoi chip composti da magnetite e diversi minerali prodotti in SVizzera. Questi chip, grazie alla loro tecnologia avanzata armonizzano le informazioni elettromagnetiche negative…e in più producono vibrazioni vitalizzanti. Combinando le conoscenze della medicina cinese con la moderna bioenergetica, diventando un campo energetico ottimizzato. Io non ho particolari problemi ma se applicati direttamente sul corpo armonizzano le frequenze elettromagnetiche eliminando il dolore.

Sono andato a vedermi il sito di quest’azienda, Vita System: riportano un numero di telefono tedesco, e tantissime testimonianze positive di come questi “chip” funzionino. Il problema è che di materiale scientifico a supporto delle affermazioni non c’è nemmeno l’ombra.

L’unica cosa che c’è, riportata dopo ogni pagina di testimonianze, è un disclaimer che recita:

SI PRECISA CHE LE SUDDETTE DESCRIZIONI SI LIMITANO SOLAMENTE AD ESPERIENZE SOGGETTIVE DEI SINGOLI UTENTI/CLIENTI E NON COSTITUISCONO UNA PROVA DI EFFICACIA IN SENSO SCIENTIFICO. PUÒ ESSERE, MA NON C´E` CERTEZZA, CHE SI POSSA AVERE UNA SIMILI ESPERIENZA USANDO I NOSTRI PRODOTTI.

Questo non va affatto bene. Basare la bontà di un prodotto sulle testimonianze degli utilizzatori dello stesso non è fare un buon lavoro. Sappiamo benissimo che esiste l’effetto placebo, che esistono svariate persone suggestionabili, portate a lodare un prodotto solo perché sono convinte che abbia fatto loro del bene. Ma senza alcun supporto scientifico e tante parole prive di senso logico e scientifico ho il dubbio di trovarmi di fronte a una moderna versione di questi:

Siamo pieni di dispositivi di questo genere, si può fare perché basta che qualcosa non possa fare male al cliente finale e la si può vendere. Di solito questo tipo di aggeggi vengono venduti sotto la grande etichetta “dispositivo medico di classe I” anche se ammetto che questa dicitura nel sito di Vita System non l’ho trovata. Come non leggo di autorizzazioni o altro. Ma le avranno sicuramente, visto il marketing massiccio che stanno facendo in mezza Europa. Marketing che proprio in questi mesi è cresciuto grazie anche ai gruppetti No al 5g.

Eh sì, perché uno dei magici Vita System Chip promette grandi cose:

Protegge il Vita-Chip dal 5G?

Cari utenti di Vita-Chip,

per quanto ne sappiamo, il 5G sarà installato in tutta la Germania in circa due anni. In Svizzera è già stato ampiamente ampliato. I fornitori trasmettono con 5 Gigahertz, che corrisponde alla frequenza attuale delle nostre WLAN.

Attualmente stiamo conducendo dei test con il Vita Chip in Svizzera e negli Stati Uniti. Secondo le nostre attuali conoscenze, Vita Chip resisterà al 5G. Continueremo ad osservare e a testare e vi terremo informati su tutti gli ulteriori sviluppi.

C’è una crescente pressione da parte della popolazione contro l’introduzione del 5G, ma se questo sarà sufficiente a prevenire il 5G è discutibile. Stiamo facendo tutto ciò che è umanamente possibile per prevenire il 5G.

Peter Andres
26 novembre 2019

Il proprietario di Vita System, Peter Andres, ha anche scritto l’articolo che potete trovare qui. Dove traccia paralleli complottistici tra 5G e Covid-19. Anders credo sia il tipico soggetto che non crede in ciò che scrive e vende, ma ha capito che sulle paure degli altri si possono fare tanti buoni affari. D’altronde non deve nemmeno darsi troppo da fare, i movimenti contro il 5G gli hanno già spianato la strada.

La nostra influencer può non sapere queste cose, ha ricevuto un prodotto e lo promuove sulla sua pagina in maniera abbastanza innocente. Ma non siamo così lontani da queste pubblicità qui:

Io sono sicuro sia in buonafede, purtroppo preoccupato che ci siano tanti altri in giro come lei. Questo, a mio avviso, avendo tanti follower giovani e facilmente suggestionabili, è pericoloso. Si gettano delle basi che sarebbe meglio evitare, il seme del prodotto magico che promette risultati che non hanno alcun reale riscontro con la realtà è qualcosa da cui i giovani vanno difesi e istruiti. Non indirizzati a crederci.

In fondo a ogni pagina del sito Vita System è presente anche un vero disclaimer, nell’immagine ve lo mostro a paragone col testo che vi è sopra, per capire il rapporto delle dimensioni:

Testo bianco su fondo verde, corpo carattere minuscolo, praticamente illeggibile, che riporta:

Nota importante:
La tecnologia presentata (come l’omeopatia, la biorisonanza, le aree di agopuntura) non corrisponde alla visione e alla dottrina accademica. L’efficacia e gli effetti dei prodotti non sono stati ancora confermati scientificamente e dalla medicina convenzionale. Le testimonianze, sia in forma di testo, sia di immagine, sia in video, riflettono esclusivamente le esperienze dei singoli utenti dei vita chip. Non necessariamente si possono ripetere le stesse esperienze. Si noti che il vita chip non è un prodotto medico, non rappresenta un metodo terapeutico convenzionale e non può sostituire una visita effettuata dal del medico curante e / o da un medico alternativo!

Io vorrei far presente che l’omeopatia sono oltre cento anni che la “conosciamo” ed è stato dimostrato che non ha alcun effetto. Vedete, è importante scegliere le parole nella maniera giusta.

La frase:

L’efficacia e gli effetti dei prodotti non sono stati ancora confermati scientificamente e dalla medicina convenzionale

A parte l’esser brutta in italiano, è anche errata metodologicamente parlando. Chi presenta un prodotto deve, scientificamente, dimostrarne l’efficacia. Altrimenti siamo buoni tutti a sostenere che con il sudore della mia fronte ci si cura dall’afa. Ma ci vuole uno studio, meglio se in doppio cieco, a dimostrarlo.

Non posso aggiungere altro, ma se su Instagram trovate altri che pubblicizzano magici prodotti simili a questo per favore segnalateceli: segnalazioni@butac.it o ancor meglio, se i claim sparano troppo in alto, segnalateli a AgCom.

maicolengel at butac punto it
Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!