incinta12anni

Sui social BUTAC ha un piccolo gruppo, riservato ad amici, usato per ricevere aiuti nelle segnalazioni. Qualche giorno fa era stata portata alla mia attenzione una notizia che di primo acchito avrei subito bollato come bufala:

Porta la moglie incinta di soli 12 anni all’ospedale e viene arrestato

Le foto che accompagnavano l’articolo erano decisamente impressionanti, al punto da farmi pensare a un falso, ma una prima verifica mi portava su una testata cinese considerata attendibile, che confermava i fatti. Onestamente mi ero fermato, se un’agenzia importante cinese riporta gli stessi fatti vorrà dire che la notizia è confermata.

Ma l’amico Vinny, che mi aveva lanciato l’esca, insisteva. Quella foto ha qualcosa che non quadra, nell’articolo si parla di una gravidanza alla dodicesima settimana, quella non è una pancia di tre mesi, ma almeno di otto!

Urge una verifica dei fatti e delle fonti.

La fonte?

La prima cosa che trovo è l’articolo da cui tutti hanno scopiazzato la notizia, sul Mirror inglese, tabloid di bassissimo livello letto dal britannico che da noi seguirebbe Cronaca Vera e Novella 2000.

Innanzitutto è “buffo” trovare due articoli sul Mirror, pressoché identici:

mirror2

Pregnant 12-year-old girl brought to hospital by ‘husband’, 40, who said she was his 20-year-old wife

mirror1

Pregnant 12-year-old girl brought to hospital by 35-year-old ‘husband’ is victim of child trafficking

Uno risale al 7 ottobre, l’altro al 13, sono la stessa notizia, scritta da persone diverse con dati lievemente differenti. Entrambi i pezzi sono stati aggiornati il 13 ottobre, tra le 11:23 e le 11:25, ma nessuno si è preoccupato dei titoli e delle differenze tra i due pezzi. Questo dovrebbe dirla lunga sulla serietà della testata. Voi che dite?

Ma procediamo con le indagini, il Mirror cita testate cinesi con luoghi e nomi, una veloce ricerca mi porta alla fonte che vi avevo detto all’inizio, una testata cinese ritenuta attendibile. Ma la data dell’articolo è posteriore a quella del Mirror… qualcosa non torna. Dov’è la fonte? È il Mirror? Non è chiaro, pertanto la ricerca deve continuare, usando translator mi addentro nei meandri degli ideogrammi cinesi, dove finalmente trovo quella che ritengo la fonte, un articolo del 6 ottobre 2016, articolo completo di video, che racconta la storia molto meglio.

Quindi come stanno le cose?

I contorni sono ancora non del tutto chiari, ci sono indagini in corso, non è certa l’età della ragazza, come non sono certi i legami con le altre persone che l’accompagnavano. Per riassumere, la mattina del 4 ottobre 2016 una ragazza molto giovane si è recata all’Ospedale centrale di Xuzhou per fare un test di gravidanza. L’ospedale sospetta che la giovane possa esser una vittima di qualche genere di abuso. Nell’eseguire il test che accerta la gravidanza si accorgono che la ragazza non ha raggiunto l’età corretta dello sviluppo per una che si dichiara ventenne. Purtroppo la ragazza non parla cinese. Con lei c’è una donna di mezza età che fa da traduttrice, i medici ritengono di dover far intervenire la polizia. Le indagini cominciano il giorno dopo, la donna che accompagna la ragazza e uno degli uomini che erano con loro vengono fermati, col sospetto che dietro la situazione possa esserci un traffico di esseri umani (con scopi e destinazioni totalmente da chiarire). La storia non ha avuto altri aggiornamenti, quindi a oggi tutto resta poco chiaro. L’unica certezza è che la foto che ha permesso al racconto di diventare virale non esiste negli articoli che ne sono la fonte, compare sul Mirror, e tutte le testate che la pubblicano la riprendono da lì, anche quelle asiatiche.

La fotografia

00016c42b41619629b2f03

La fotografia che in queste settimane avete visto circolare e avete reso virale riguarda una storia più vecchia.

Questa foto risale almeno al 2015, quando appare su un sito dedicato alla medicina. Quella nelle fotografie è una bambina cinese con un tumore di circa 30 chili di peso. L’articolo spiega tutti i fatti, compresa l’operazione di rimozione dello stesso. Operazione che fortunatamente ha avuto pieno successo.

57423ea6cc66f

Questo è tutto.

maicolengel at butac punto it

Ricordatevi di votarci ai MIA Macchia Nera Awards!

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!