Oppure gli piace fare il furbo. Nel bel mezzo della questione bufale e fake news, dal suo blog e dalla sua pagina Facebook il leader del Movimento 5 Stelle si pavoneggia di un articolo di Politico.eu:

Belin!

Sul blog ci tengono particolarmente ad informarci di questo articolo (è un reblog dal sito del Movimento 5 Stelle Europa):

Nel 2017 Beppe Grillo sarà uno dei personaggi più influenti d’Europa. La profezia arriva da un articolo di Politico.eu in cui Beppe è l’unico italiano presente. Nella lista ci sono anche il Commissario che ha fustigato Apple Margarethe Vestager, il leader dell’estrema destra olandese Geert Wilders, oltre a Carles Puigdemont, presidente della Catalogna che sogna l’indipendenza e il futuro Segretario di Stato americano al Commercio, Wilbur Ross, che dovrà rinegoziare con l’Europa il TTIP. Per Politico questi dodici personaggi vi faranno “venire voglia di stare a letto con le coperte tirate saldamente sopra la testa tremante“. Politico ha ragione: la festa è finita per affaristi, corrotti, politicanti e lobbisti. Hanno fatto troppi danni e toccherà adesso a noi ricostruire dalle macerie che hanno prodotto.

Secondo Politico.eu, Grillo e gli altri citati saranno un ciclone che colpirà tutti i malvagi e corrotti che hanno distrutto l’Europa negli ultimi anni; è anche l’unico a rappresentare il nostro Paese, c’è da andarne fieri. Parole forti. Ma secondo voi cosa c’è scritto nell’articolo di Politico? È proprio quello il tono dell’articolo o forse si è deciso di omettere qualcosa? Tipo il titolo?

Il titolo dell’articolo suona un po’ diverso da “I 12 personaggi più influenti d’Europa del 2017”, ma:

12 people who will (likely) ruin 2017

che si traduce in:

12 persone che – molto probabilmente – rovineranno il 2017

L’articolo inizia così:

Europe has endured major angst these last 12 months, and many would say that the year 2016 was among the Continent’s most unlovely since the Balkan civil war. As we tiptoe into 2017, there’s no reason to believe that things will take a striking turn for the better.

So in this spirit of gloom, POLITICO brings you a dozen characters who will make you want to stay in bed — with the covers pulled firmly over your trembling head.

These aren’t the most obvious villains or potential wreckers of joy. So Russian President Vladimir Putin isn’t on this list. Nor is Turkey’s President Recep Tayyip Erdoğan or U.S. President-elect Donald Trump, nor even the U.K. Prime Minister Theresa May or the National Front leader Marine Le Pen, doughty depressants all: We can take it for granted that they will make us miserable in 2017, almost certainly on numerous occasions.

Instead, we give you a list of some of the other spoilers, a supporting cast of whom the best that we might wish is that they have a relatively quiet year.

Dato che negli ultimi giorni per alcuni l’inglese sembra molto più ostico del solito, traduco per voi:

L’Europa ha attraversato un periodo di grande angoscia negli ultimi dodici mesi e per molti il 2016 è stato tra i peggiori anni per il continente dai tempi della guerra nei Balcani. Mentre entriamo in punta di piedi in questo 2017 non sembra esserci motivo di credere che gli eventi prenderanno una piega migliore.

Quindi in questo spirito malinconico POLITICO vi presenta una dozzina di personaggi che vi faranno venir voglia di rimanere a letto, con le coperte saldamente tirate sopra la vostra testa tremante.

Questi non sono i più ovvi cattivi o potenziali sabotatori di ogni gioia. Quindi non ci saranno il Presidente russo Vladimir Putin, il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan, il Presidente-eletto Donal Trump, il Primo Ministro Theresa May o il leader di Front National Marine Le Pen, tutti arditi portatori di depressione: possiamo dare per certo che tutti loro ci renderanno infelici nel 2017, quasi sicuramente in più occasioni.

Invece vi proponiamo una lista di altri candidati di disturbo, un gruppo di supporto di personaggi per i quali dovremmo augurarci passino un anno relativamente tranquillo per il nostro bene.

Ora, qua forse non si è capito assolutamente il tono dell’articolo – possibile, perché utilizza termini non semplicissimi e il sarcasmo spesso è difficile da cogliere – oppure non lo si è capito minimamente. Terza ipotesi, molto molto valida, è che si sia voluto stravolgere il senso dell’articolo, manipolandolo e omettendo le parti non a favore – il titolo e praticamente tutta l’introduzione che spiega il senso di questo – trasformando Grillo da “personaggio che molto probabilmente saboterà l’anno a tutti” in un positivo “personaggio influente del 2017”. Non essendo noi portatori di Verità assoluta la risposta non la sappiamo, facciamo solo delle ipotesi. Ma va detto che sul blog di Grillo viene riportata anche la traduzione della parte dedicata al leader 5 Stelle:

Il fondatore del Movimento 5 Stelle Grillo è diventato un innovatore politico degno di nota dall’organizzazione del Vaffa-Day nel 2007, in cui lui e i suoi compagni di viaggio indicarono e svergognarono tutti i politici che erano in carica nonostante le incriminazioni per corruzione. Anche se sono diventati un po’ ripetitivi, questi V-day sono stati una trovata politica di grande successo in una terra di disonestà endemica.

Negli anni successivi, Grillo ha alzato il suo messaggio ribelle al massimo volume, ha riunito un fedele esercito di attivisti ed è riuscito a far eleggere due giovani donne a sindaco di Roma e Torino. Finora, si è crogiolato nel ruolo di Assoluta Opposizione al Potere, rivendicando per sé una certa purezza incontaminata.

Ma le invettive alla Robespierre di Grillo sono sempre meno divertenti e lasciano intendere che l’Europa ha ragione ad essere spaventata se dovesse raggiungere una posizione di potere. Come andrà a finire in questa economia che crolla e dalla debole democrazia?

Come potete verificare voi stessi, vi riporto ancora il link all’articolo originale se voleste leggerlo, la traduzione è incredibilmente buona. Anche i riferimenti alla sua autoproclamata purezza incontaminata e al fatto che faccia sempre meno ridere sono rimasti inalterati. Quindi c’è qualcuno che capisce l’inglese là in mezzo.

Che cosa è successo allora amici? Non lo sapremo mai, ma quello che sappiamo è che per Politico Beppe Grillo sarà molto probabilmente uno dei personaggi negativi del 2017, in grado di rovinare l’anno a tutti i cittadini europei e questa parte sul blog 5 Stelle se lo sono dimenticati. Certamente il tono è scherzoso nell’articolo originale, ma possiamo tranquillamente dire che o non lo hanno capito, oppure la Verità non è poi così importante quando decidi che devi fare bella figura ad ogni costo. Per quanto il Movimento 5 Stelle Europa possa sostenere eventualmente che la chiave di lettura possa essere che siano gli affaristi, i corrotti, i politicanti e i lobbisti di tutta Europa ad avere un 2017 “rovinato” da Grillo e dagli altri eroi nominati, va spiegato che l’articolo in inglese di Politico non sta parlando a loro, ma a tutti, a noi, la gente comune cittadina d’Europa che cerca un 2017 più tranquillo dell’anno appena concluso. Certo, Politico parla a nome di tutti senza che nessuno lo abbia eletto, ma ce l’ha proprio con i semplici lettori, non con chi rappresenta i poteri forti.

Buon 2017 mistificato a tutti.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!