Vi ricordate? Qualche giorno fa vi avevo mostrato un video fatto da russi (o ucraini) che mostravano, immagino a loro connazionali, un ospedale spagnolo deserto. Il tutto per dare a intendere ai loro connazionali che la pandemia fosse in realtà una balla, un complotto su scala mondiale.

Avevo ipotizzato che lo stesso video spagnolo circolasse sui social di messaggistica anche da noi, mi sbagliavo. Da noi ci sono altri soggetti che hanno rifatto video simili, da Bergamo ad esempio, personaggi che sarebbe bello che venissero identificati dalle forze dell’ordine.

Se, come immagino, circolano su gruppi Telegram e Whatsapp video come quello che vi mostro, hanno molte più visualizzazioni di quello che sembra. Non ho voglia di regalarne altre, quindi nessun link, solo screenshot:

Il reporter improvvisato dice di trovarsi a Bergamo, di fronte all’Ospedale Humanitas, e mostra il tendone, che ci fa vedere vuoto:

Ci spiega che non c’è nessuno, che l’emergenza in città è finita, se mai c’è stata, che è tutto tranquillo. Cos’è che non ci dice? Non ci dice che lui il video l’ha girato il 27 marzo, ma che quell’ospedale ha ridotto, come da delibera, le attività ambulatoriali dal 6 di marzo, lasciando attive solo quelle non rimandabili. Quindi è assolutamente normale non ci sia nessuno.

Si tratta di un video disinformativo tale e quale a quello russo, che va ad alimentare l’animo complottaro di certi soggetti. Vi riporto dai pochi commenti su YT:

  • E’ un fake in tutto il mondo ..per golpe di stato mondiale ..usa russia cina ..unico grande governo mondiale ..ci tengono fermi con la paura del virus e formano il nuovo ordine mondiale ..sono d accordo tutti i governanti della terra ..gente svegliatevi almeno sappiate che questo virus non esiste e’ soltanto mediatico
  • Complimenti per il reportage: uno sprazzo di verità in un mondo di menzogne.

La cosa che mi ha lasciato più amarezza è che al commento di uno che invitava i sostenitori della tesi complottista ad andare a parlare con chi a Bergamo ha perso genitori coniugi o figli venga risposto così:

  • Idiota, domanda a coloro che hanno perso i genitori se hanno delle prove CERTE che siano deceduti a causa del Coronavirus.
  • Quelli che morivano gli anni scorsi di polmoniti interstiziali o influenze non te ne fregava un cazzo ora che la tv ti fa cagare addosso sei più compassionevole?

Non credo ci siano molti italiani che credono davvero alle tesi complottistiche diffuse da video come questo o dai discorsi del Generale Pappalardo, sicuramente ce ne sono di più che credono al nanofarmacista, ma occorre restare vigili, perché movimenti come Resistenza resilienza Italiana 2020 non sono altro che tante facce di una disinformazione mossa da movimenti di estrema destra che seguono tutti lo stesso identico modus operandi. Disinformare, spaventare, indignare sono le parole d’ordine. Parlare alle pance è la strada, sfruttare canali meno rintracciabili dei soliti Facebook e Instgram è il sistema per diffondere senza essere scoperti.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!