Qualcuno di voi mi ha linkato fa una petizione da AVAAZ.org. Quando dico che le petizioni online non hanno alcun valore e sono SOLO un modo per fare ulteriore spam, intendo proprio casi come questo: SPAM, di quello brutto. La petizione è intitolata così:

GOVERNO GIAPPONESE: problema fukushima in mano all’ing. Keshe che ha le tecnologie per risolvere

Iniziamo col dire che come già ripetuto nei tanti articoli dei giorni scorsi Fukushima è un problema MOLTO minore di quello che ci vogliono far credere certi personaggi di dubbio gusto, ma sicuramente rimane un grosso problema per il Giappone e zone limitrofe…

Certo, un problema, ma chi è l’ing Keshe per essere in grado di risolverlo? E’ un truffatore, noto alle reti internet da anni, fondatore di una fondazione meschina  che porta il nome di Keshe Foundation. Lui chi è? Solo un personaggio poliedrico: si fa passare per Ingegnere, ma nella sua lunga carriera di balle on line ha curato un po’ tutte le branche della scienza, esistono pagine Facebook che mettono in guardia dal signor Keshe, che tramite il proprio sito ha venduto generatori tarocchi che non ha mai spedito ai propri clienti, con cause chiuse e aperte fin dal 2005.

Chi ha usato AVAAZ per questa petizione è qualcuno che in Keshe ci crede, qualcuno che ha da guadagnarci a far girare il nome di un truffatore pseudo inventore che non ha mai combinato nulla di buono. Stateve accuorti…;-)

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!

Previous articleTrovata larva gigante di punteruolo rosso?
Next articleI quattro vaccini cubani
46 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre tremila articoli come autore, oltre a collaborazioni varie. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire, non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.