Tante testate nelle ultime ore hanno titolato in merito alla scelta del M5S di inserire Lino Banfi nella commissione italiana dell’UNESCO. Il titolo che viene diffuso di più è questo:

Unesco, Lino Banfi rappresentante dell’Italia: “Basta con i plurilaureati nelle commissioni”

Che riporta ben più di un errore. La frase messa così sembra una critica nei confronti delle commissioni composte da gente laureata. Ma davvero Lino si è espresso in quella maniera criticando chi ha una laurea? Indovinate un po’…

La frase precisa pronunciata da Lino:

…in questi casi l’UNESCO, credo che le commissioni fino adesso si siano fatte con persone che sono plurilaureate in questo, in quell’altro, conoscono bene la geografia, conoscono bene i posti, i siti, gli ????, tutte cose che io non so, io voglio solo portare un sorriso dovunque. Anche nei posti più seri.

Non si è schierato contro le lauree, o chi di lauree ne ha più d’una. Non comprendo perché tanti debbano usare la frase “Basta plurilaureati” per presentare Banfi all’UNESCO, ma ormai a questo comportamento ci siamo abituati. I virgolettati non hanno alcun senso, vengono usati alla boia d’un giuda tanto per fare. Tanto lo so che arriverà qualche giornalista a dirmi che poco cambia, è un sunto di quanto ha detto Banfi e tanto basta, è già successo due settimane fa che un giornalista mi criticasse perché avevo osato redarguire la sua testata dai virgolettati errati. Avvertite però l’Accademia della Crusca e magari anche gli insegnanti nei licei, perché a me per ora l’unica definizione che viene per il virgolettato è:

Riportato fedelmente, parola per parola; testuale

Le parole di Banfi non sono quelle, quindi di testuale non c’è nulla. Per chi volesse verificare qui trovate il video completo.

Non so cosa farà Lino Banfi all’UNESCO, stimo l’uomo per quanto ha fatto nella sua carriera, lo ritengo una brava persona, speriamo porti davvero un sorriso. Una cosa che non ho visto spiegata su tanti giornali è che, ovviamente, non è che Lino Banfi sia il rappresentante della Commissione italiana, sarà uno dei tanti membri. Non mi scandalizza la scelta, conto che siano i tanti altri elementi presenti nella commissione italiana a portare avanti i progetti legati all’UNESCO e che Lino possa davvero portare una ventata di allegria.

Edit: in serata, praticamente tutti quelli che avevano titolato “Basta plurilaureati” hanno modificato i titoli, proponendo la versione corretta. Tanto ormai il danno è fatto (e le visualizzazioni pure).


 

Di quale danno parlo? Provate a cercare “Basta plurilaureati” su Facebook…

maicolengel at butac punto it

Se ti piace BUTAC, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un piatto di ‘recchiette con le cim’ di repa…