Qualche giorno fa c’è stata una conferenza in cui Marcello Foa, Enzo Pennetta e Claudio Messora parlavano anche di “fake news”. Come vi ho spiegato spesso sarebbe ora che smettessimo di usare quel termine, sfruttato spesso per delegittimare la battaglia contro la disinformazione.

In quella conferenza più volte è stato ripetuto che i demistificatori, come noi su BUTAC, appioppano la definizione fake news a notizie che in realtà sono libera espressione di ideali politici. Oggi mi avete segnalato una di queste classiche libere espressioni. Un video di Pandora TV.

Titolone lanciato:

L’establishment europeo dichiara guerra al popolo italiano

Il video dura pochissimo, e mostra Jeroen Dijsselbloem in un’intervista alla CNBC. Purtroppo la sottile arte della manipolazione dei fatti fa sì che nel video di Pandora sia impossibile capire cosa dica Dijsselbloem, perché sulle sue immagini viene sovraimposta una voce di commento.

Voce che riporta:

…Dijsselbloem invita apertamente i mercati a lanciare un attacco alle finanze italiane, spiegando loro anche come devono fare e cioè orchestrando un danno ai titoli italiani e facendo così salire gli interessi sul debito italiano. Non potendo usare il metodo Grecia perché lo Stato italiano ha da anni un avanzo commerciale migliore addirittura di quello francese e il Paese non dipende da finanziamenti esteri per le sue esigenze… Dijsselbloem spiega che l’unico modo è dare ordine a Draghi e alla BCE di far salire lo spread per portare al fallimento le banche italiane già riempite di titoli di Stato. Il popolo italiano, dice Dijsselbloem, deve percepire la distruzione dell’economia italiana e il crollo delle banche come un’implosione… Così si spera che la correzione inizi ad avvenire dall’interno del Paese.

In realtà nell’intervista della CNBC le cose che vengono dette sono differenti, da nessuna parte si menziona il governo, da nessuna parte si parla di colpo di Stato, o si danno indicazioni per fare danno ai titoli italiani. Sì, è vero, si parla di implosione, spiegando che la crisi italiana non colpirà l’Europa a differenza di quella greca. Perché sono momenti diversi, e perché sono situazioni differenti. Viene spiegato come il governo precedente abbia cominciato a fare un lavoro per mettere in sicurezza le banche e che pertanto quelle più grosse siano in una posizione decisamente migliore di quella in cui erano invece le banche greche. Non vengono dette cose carine, la situazione è seria. Ma non c’è nessun attacco al nostro Paese, solo un commento economico sui fatti.

LEGGI ANCHE:  I gettoni d'oro della Rai

Poi su Pandora TV citano Zero Hedge, con queste parole:

Si domanda Zero Hedge, prestigiosa rivista online americana che l’ha ripresa, in questa intervista l’ex ministro olandese ha segnalato che l’autorità europee non avrebbero nulla contro un colpo di Stato o stava suggerendo semplicemente a qualcuno di farla finita con Matteo Salvini?

Prestigiosa rivista americana? Magari molto letta, ma di prestigioso non ha nulla. Così viene definita dal New Yorker:

…a blog that combines analysis of the financial markets, emphasizing the essential corruption of Wall Street, with what CNNMoney once called “a deeply conspiratorial, anti-establishment and pessimistic view of the world”.

…un blog che combina l’analisi dei mercati finanziari, sottolineando l’essenziale corruzione di Wall Street, con quella che una volta CNNMoney ha definito “una visione pessimistica del mondo, profondamente cospiratore e anti-establishment”

Esistono centinaia di articoli che spiegano che Zero Hedge non è un sito di cui fidarsi, la sua visione del mondo è fortemente legata a una politica pro-Russia. Una delle tre firme che si celavano dietro lo pseudonimo usato per pubblicare gli articoli ha raccontato a Bloomberg svariati retroscena. Il succo di una testa come quella è abbastanza palese:

  • Russia=Buona
  • Obama=idiota
  • Bashar al-Assad=leader benevolo
  • Vladimir Putin=il più grande leader della storia

Definirli testata prestigiosa significa inserirsi nel club di chi la pensa come loro, perdendo automaticamente qualsiasi obiettività. Onestamente vedere come la gente si faccia prendere in giro mi lascia sempre più inquieto. Nessuno che accenda lo spirito critico, nessuno che capisca che vi stanno raccontando una storia.

Ma evidentemente fa piacere tifare per soggetti che evidentemente hanno motivo di tifare per la rovina del sistema economico europeo. Sono sempre più preoccupato da questo modo di fare informazione, ma sono evidentemente una mosca bianca, a voi le cose sembra che vadano bene così.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!