In tanti ci avete segnalato una foto che è stata fatta circolare sui social. La foto mostrerebbe uno degli ingressi della sede centrale della Lega a Milano. La porta a vetri ritratta mostra la scritta Prima il Nord sopra l’entrata vera e propria.

Viene condivisa con messaggi di questo genere:

Cari meridionali che avete votato #Salvini, vi comunico che quella che vedete è la porta della sede centrale della Lega. La foto è di OGGI. Ve lo meritate questo mostro. Voi, non noi. Non i nostri figli.

Io sono a Bologna, fatico ad andare a Milano per verificare con mano (e probabilmente verrei preso anche a calci in culo se lo facessi). Ma vorrei analizzare la foto con voi, per vedere cosa ne possiamo ricavare.

Il poster che si vede sulla destra riporta un mezzo busto di Salvini con scritto GRAZIE, è possibile trovarlo sul sito della Lega Nord di Arcore, pubblicato il 9 aprile 2018.

Ma andiamo oltre, la foto a sinistra è anche lei relativa a campagne elettorali di questi ultimi 12 mesi. Non trovo lo stesso identico poster in rete ma l’immagine è quella usata su tanti poster in diverse città e regioni dove si sono svolte le amministrative.

Quindi mi viene da azzardare che la foto che circola, bene o male, risalga a un periodo incluso tra marzo 2018 e oggi. Impossibile sapere se quella scritta sia davvero ancora lì bell’esposta, quasi a prendere in giro i tanti che pur non essendo italiani “del nord” hanno votato la Lega.

Ma non dobbiamo stupirci troppo, quello è stato lo slogan della Lega per anni, se pensiamo ad esempio al raduno dei popoli padani del 2012, dove erano invitati tutti i supporter della Lega e l’immagine del palco era questa:

Tante bandiere, tutte del nord Italia (o Europa), nulla a rappresentare gli elettori del sud, neppure quei sardi che a queste elezioni l’hanno premiata alla grande. E oltre alla scritta Prima il Nord la scritta Per l’Europa dei popoli (ma evidentemente siciliani e sardi non erano sufficientemente popoli nel 2012).

EDIT: dopo aver pubblicato l’articolo mi sono accorto che i colleghi di Bufale net avevano già anche loro pubblicato un pezzo dove erano andati più in là di noi, visionando uno dei filmati sulle elezioni sono riusciti a trovare un punto nel video pubblicato da Il Corriere dove la scritta si vede decisamente bene (dal minuto 1:40 in poi):

 

Non credo serva aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su Paypal! Può bastare anche il costo di un caffè!