La Repubblica il 17 luglio 2018 ha pubblicato un tweet che dice:

è sbottato davanti all’ennesima domanda sul sostegno a : “Sì, ho aiutato io Trump a vincere le elezioni in America perché prometteva di migliorare le relazioni fra e “.

Ma della frase nell’articolo linkato non c’è traccia. Il tweet poco dopo viene rimosso. E ovviamente la voce comincia a circolare.

Qualcuno si lamenta che nessun debunker sia ancora intervenuto:

Ma dove sono tutti i Cavalieri dell’Ordine della fake news? ? ? Siete in ferie?

Come se non fosse chiaro che nessuno dei debunker italiani riceve uno stipendio da qualsivoglia organo politico. Ma che ci vuoi fare, sono ragazzi (ignorantelli)… Il dubbio è di essere di fronte a un post bufala, rimosso appena ci si è resi conto dell’errore.

Io purtroppo non so il russo, ma dell’incontro tra Trump e Putin esiste prova video. Io non posso confermare che quanto riporta la CNN sia corretto. Il mio russo è appunto inesistente, mi devo fidare del loro interprete. Ma questo video (se con traduzione corretta) è la prova che, pur senza sbottare in alcuna maniera, Putin risponda: “Sì, l’ho fatto” alla domanda di un giornalista gli chiede se abbia voluto che Donald Trump vincesse le elezioni e se abbia istruito qualche aiuto ufficiale perché lo facesse.

Riporta così il video la CNN:

When Russian President Vladimir Putin was asked if he wanted Trump to win the US presidential election or if he directed any officials to help him do that, Putin responded, “Yes, I did.”

Che non significa che abbia pagato troll, hacker e bufalari come un po’ dava ad intendere il tweet di Repubblica. Ma che da carica più alta di un paese abbia spinto per supportare Trump invece che la Clinton. Nulla di eccezionale, non un’ammissione di colpevolezza. Anche da noi durante le elezioni francesi era decisamente schierato il mondo politico, chi stava con Macron e chi no. Nessuno che ne abbia fatto segreto.

Spero la traduzione dell’interprete ufficiale fosse corretta.

Non credo sia necessario aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!