Su La Voce Del Trentino ci avete segnalato una notizia pubblicata il 16 giugno 2020, dal titolo:

L’analisi del vaccino contro il Covid 19

Chiunque legga questo titolo e come la notizia viene condivisa sui social:

…si convince che la dottoressa Loretta Bolgan abbia avuto accesso al vaccino contro Covid-19, l’abbia potuto analizzare e abbia riportato quanto visto in quest’intervista a La Voce del Trentino. Ma le cose non stanno così, il titolista e la redazione della testata ci stanno prendendo per i fondelli.

L’intervista alla dottoressa Bolgan non tratta affatto un’analisi sul vaccino per la Covid-19, no, fa riferimento ad altre analisi che conosciamo bene, analisi che risalgono ad anni fa e che pur essendo state completamente smontate dalla comunità scientifica vengono regolarmente sfruttate da coloro che vogliono spaventare il pubblico sui vaccini.

L’articolo, dopo un piccolo assaggio di complotto su Bill Gates e il miliardo di dosi di vaccino promesse, parte con la parte che c’interessa di più:

Chi ha svolto un’analisi sul vaccino contro il Covid-19 è Loretta Bolgan, laureata in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche. La dottoressa Bolgan ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze Farmaceutiche a Padova nel 1997 e ha lavorato ad Harvard Medical School (Boston) e presso aziende farmaceutiche come ricercatrice in ambito prevalentemente oncologico, ed ha esperienza nell’allestimento di dossier di registrazione di farmaci. Ha, inoltre, fatto parte della Commissione parlamentare d’inchiesta Uranio impoverito nel 2016-18 come consulente scientifico in ambito farmaceutico e tossicologico sulle vaccinazioni militari.

Avete letto con attenzione, è chiaramente riportato: Chi ha svolto un’analisi sul vaccino contro il Covid-19 è Loretta BolganSolo che basta sorpassare l’immagine pubblicitaria per leggere:

Dottoressa Bolgan, circa un anno fa ha presentato alla Camera dei Deputati l’analisi sulle sostanze contenute nei vaccini in commercio (qui il video del primo intervento). Guardiamo i risultati:

Tutti i vaccini analizzati (INFANRIX HEXA, ESAVALENTE (DIFTERITE-TETANO-PERTOSSE-EPATITE B-POLIOMIELITE-HAEMOPHILUS INFLUENZAE TIPO B) prodotto dalla Glaxo, PRIORIX TETRA, QUADRIVALENTE (MORBILLO-PAROTITE-ROSOLIA-VARICELLA), HEXYON, l’altro vaccino ESAVALENTE (DIFTERITE-TETANO-PERTOSSE- POLIOMIELITE-EPATITE B-HAEMOPHILUS INFLUENZAE TIPO B) prodotto dalla Sanofis, GARDASIL 9, contro il PAPILLOMA VIRUS) risultano difettosi dal punto di vista della qualità e potenzialmente pericolosi per la presenza di contaminanti non dichiarati, come ad esempio la presenza dell’amfetamina illegale APDB nel vaccino Gardasil9. Questa contaminazione è oggetto di un esposto già depositato presso i Nas.

La dottoressa e l’intervistatrice fanno riferimento a delle analisi precedenti su altri vaccini, presentate durante una conferenza (e non durante veri lavori della Camera dei Deputati) tenuta da un gruppo di parlamentari antivaccinisti, e smontate in diretta da un altro membro della Camera, il dottor Marco Bella, ma ovviamente l’intervistatrice evita attentamente di far cenno alla questione.

La dottoressa Bolgan non ha analizzato il vaccino per Covid-19, ne ha parlato in un suo ebook pubblicato durante la pandemia (amo la gente che non sta con le mani in mano e trova sempre un sistema per cavalcare i trend) dove fa sue considerazioni personali su un eventuale vaccino. Il libro esiste sia in italiano che in inglese. Non ho le competenze per trattarlo (e non mi pare questo il luogo adatto dove farlo), ma potete trovarlo sulle pagine di Corvelva, nota associazione di persone contrarie all’obbligo vaccinale.

Io non credo serva aggiungere altro, La Voce del Trentino è una testata registrata, catalogata da NewsGuard come testata che non rispetta gli standard giornalistici fondamentali:

Un sito con un orientamento politico di destra che si occupa della regione Trentino-Alto Adige, in particolare della provincia di Trento, e che ha pubblicato informazioni imprecise e non comprovate, tra cui articoli sulla pandemia di Covid-19.

Dove sta l’ordine dei giornalisti del Trentino, si faranno sentire con la redazione?

Chissà…

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!