BUFALENYT

Di recente il New York Times ha pubblicato una classifica delle bufale più terribili mai sparate in giro per il mondo. È una classifica triste, perché ci vede protagonisti per colpa di una politica che comunica più alla pancia che alla mente. Personalmente, credo sia corretto riportarla anche a voi che leggete; considerate questo articolo una specie di raccolta di link a cui fare riferimento.

Lo so, mi darete addosso in migliaia e tornerete a segnalare BUTAC in ogni modo possibile, perché io sono “pagato dalla sinistra” per dare addosso ad una “certa” politica. Secondo questo ragionamento, allora il New York Times dovrebbe ricevere gli stessi fondi dal PD italico: in unico articolo riesce a sbeffeggiare ben due nostri politicanti. Con il primo tira fuori nome e cognome istituendo il premio Whopper of the year (traducibile come Banfa dell’anno – una bufala, tanto per cambiare). Questa la frase che ha fatto aggiudicare il premo ad Alessandro Di Battista:

Nigeria, vai su Wikipedia: 60% del territorio è in mano ai fondamentalisti islamici di Boko Haram, la restante parte Ebola.

E questa l’hanno riportata tutti i giornali italiani parlando dell’articolo del New York Times. Peccato che non abbiano mostrato il resto dell’articolo del NYT: si torna a parlare della bufala per la quale l’Europa vorrebbe bandire i tostapane doppi. Una storia smontata da FactCheckEU (ne avevamo parlato anche noi qui), che non ha trovato traccia di queste intenzioni.

“The E.U. wants to ban double-slot toasters.”

This claim about the overreach of the European Union came from newspapers in Italy and Britain. The Daily Express said: “The British way of life is under fresh threat from the E.U. as it targets the nation’s kettles, toasters and even lawn mowers.” FactCheckEU, a watchdog group, dug into the details and found no plans to ban toasters, only to improve their energy efficiency. It rated the claim “Rather Daft”. (= piuttosto stupido)

Ma chi di voi mi legge con costanza sa che qualche genio del male aveva cavalcato pure questa…

Schermata-11-2456988-alle-12.35.23

… al quale rispondemmo così.

SALVEENE

Sempre su Salvini, spesso lo si descrive come “uno dei più attivi in Europa”. Dando un’occhiata alle statistiche – che trovate qui, seppur non aggiornate ad oggi – ci si accorge del suo 76,91% di presenza. Matteo salvini è dunque al 625° posto degli eurodeputati su 751. Ce ne sono “solo” altri 126 che han fatto peggio di lui, mentre i restanti 624 hanno fatto meglio. Forse è il caso di farsi un sano esame di coscienza.

salvini-activities

Dopo queste due cosine si parla di Ebola e della pessima informazione data da certi siti. Qui su BUTAC ne abbiamo vista tanta. A tal proposito DottPA aveva redatto per un po’ di tempo Attualmente Ebola. Con il resto della squadra eravamo riusciti ad arginare il fenomeno delle fuffate diffuse da testate di medio e dubbio gusto, tutte presenti sulla nostra blacklist.

EBOLA3

Si è parlato di Ebola e delle esagerazioni in campo medico, con pessima informazione passata da tantissimi. BUTAC era presente in queste di sbufalate, proprio per merito degli articoli del DottPA e non solo, perché esagerare sul web italiano è di moda.

ebola-madeinusa2

Scendiamo ancora e troviamo una delle bufale dell’anno: viene dall’Uruguay, terra del presidente “povero” amato da una certa fetta di disinformazione italiana. Per un po’ ha circolato una citazione della moglie di Mujica, la quale sosteneva che l’Uruguay era il primo paese in America Latina ad aver risolto la sovrappopolazione carceraria. Tristemente i fatti dicono il contrario: è vero, sono diminuiti i carcerati, ma la strada per ridurre la sovrappopolazione è ancora lunga.

Poi il NYT ci parla del senatore McCain e del suo incontro con un leader dell’ISIS. E indovinate un po’? È fuffa! La storia l’avevamo trattata anche noi qui.

MCCCAINISISI

E concludono con una storiella che da noi non ha circolato molto: la citazione secondo cui l’Argentina avrebbe sconfitto la povertà. Citazione di fantasia che sostiene solo pura fuffa. È vero che l’Argentina sta lottando molto per risolvere i propri problemi, ma siamo ancora lontani dall’aver sconfitto la povertà!

Inutile dire che questa lista conferma solo una cosa: la bufala non guarda in faccia a nessuno. Se uno vuole disinformare, lo fa. Con tanti saluti a chi voleva spalare via la famosa montagna di letame…

maicolengel