austriaeuro

Per la serie tre righe un articolo, avevo già trattato la cosa in un piccolo commento su Facebook, ma visto quanti me l’avete segnalato oggi necessita un minuscolo articolo.

Gira la voce che l’Austria si appresti a votare un referendum per uscire dall’Euro, o che l’abbiano già votato e la loro uscita sia imminente.

La storia non è del tutto falsa. Il partito nazionalista austriaco ha indetto una raccolta firme nazionale per chiedere un referendum per uscire dall’euro, la suddetta raccolta firme ha raccolto 261mila voti e rotti. Su un totale di circa sei milioni e mezzo di potenziali elettori. Queste 261mila firme fanno si che il parlamento debba prendere in considerazione l’idea di fare un referendum in merito. Lo faranno? Non si sa. Potrebbero ritenere l’idea non attuabile.

Di vero per ora ci sono solo le firme, ma questo non significa che ci sarà un referendum, o che l’Austria abbia espresso l’intento di uscire dall’Euro. Per ora ci sono 261mila persone che hanno votato per chiedere allo stato austriaco di indire un referendum in merito, nulla di più. Qualsiasi considerazione  aggiuntiva PER ORA è sciocca, chiunque la faccia.

Usciranno dall’euro? Se devo dire la mia opinione no, ma io sono solo un umile blogger. Non credo sia necessario aggiungere altro.

maicolengel at butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!

Previous articleRenzi al CERN, Epic Fail?
Next articleIl latte fa diventare autistici?
46 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre tremila articoli come autore, oltre a collaborazioni varie. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire, non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.