socrate2

Abbiamo già trattato il problema degli aforismi e di come internet sia una fucina di aforismi falsi. Una frase può essere bella anche se non l’ha detta un personaggio famoso o autorevole, ma da qualche annetto gira una citazione di Socrate, soprattutto in certi ambienti, che recita così (abbiamo anche il supporto grafico grazie a Facebook)

zoo

 

Ci sarà un buon governo solo quando gli operai siederanno in parlamento – Socrate

Ultimamente c’è un fenomeno strano, vedere pagine come lo Zoo di 105, fare politica è di una tristezza terrificante. Comunque Socrate non l’ha mai detto. Non è così difficile crederci. Non esistevano gli operai ai suoi tempi, e tecnicamente neanche un parlamento. La sua citazione corretta sarebbe

Ci sarà un buon governo solo quando i filosofi diventeranno re o i re diventeranno filosofi

Che poi non è una citazione, ma il riassunto di un concetto più ampio di cui parla Platone (o chi per lui), non Socrate, nella lettera 7

Solo i filosofi avrebbero potuto riscattare la politica

In verità, non cessai mai di tenere sott’occhio la situazione, per vedere se si verificavano miglioramenti o riguardo a questi specifici aspetti oppure nella vita pubblica nel suo complesso, ma prima di impegnarmi concretamente attendevo sempre l’occasione propizia. Ad un certo punto mi feci l’idea che tutte le città soggiacevano a un cattivo governo, in quanto le loro leggi, senza un intervento straordinario e una buona dose di fortuna, si trovavano in condizioni pressoché disperate. In tal modo, a lode della buona filosofia, fui costretto ad ammettere che solo da essa viene il criterio per discernere il giusto nel suo complesso, sia a livello pubblico che privato. I mali, dunque, non avrebbero mai lasciato l’umanità finché una generazione di filosofi veri e sinceri non fosse assurta alle somme cariche dello Stato, oppure finché la classe dominante negli Stati, per un qualche intervento divino, non si fosse essa stessa votata alla filosofia.

Non penso che filosofi e operai siano proprio sinonimi, nè nel pensiero moderno e sicuramente non in quello antico. Potremmo usare oggi il termine intellettuali al posto di filosofi, ma decisamente non operai.

Cerchiamo di diffondere meno robaccia su internet, facciamo questo sforzo. Per favore.

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!